Fra Trecento e Quattrocento

perle-2017-casarsa-pubblSabato 30 settembre 2017, ore 16.30 a San Giovanni di Casarsa (Versutta), nella Chiesa di S. Antonio Abate (in caso di maltempo, si terrà nella Chiesa Parrocchiale di San Giovanni di Casarsa)
Fra Trecento e Quattrocento
Musica per la presentazione del restauro della Chiesa di S. Antonio Abate di Versutta
IL TERZO SUONO
Gianpaolo Fagotto, tenore e direzione
Giulia Mattiello, contralto
Marco Casonato viola da gamba*
Marius Bartoccini spinette* e clavicordo*
* Strumenti originali. Si ringrazia l’amico Paolo Zerbinatti per il prestito di alcuni degli strumenti utilizzati da Marius Bartoccini.
Il concerto presenta preziose musiche di celebri autori dell’epoca dei principali cicli di affreschi presenti nella stupenda chiesa, il cui restauro, appena terminato, viene presentato e commentato durante l’evento. Tutti i brani sono tratti dal Codex Faenza (redatto nella prima metà del Quattrocento) ad eccezione della musica dei brani di “declamazione cantata”, una rarità ricostruita da Gianpaolo Fagotto a partire da fonti quattrocentesche.
Con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.
In collaborazione con la Parrocchia San Giovanni Battista di Casarsa della Delizia e col Comune di Casarsa della Delizia.
Ingresso libero.

Annunci
Pubblicato in concerti, medievale, medioevo, musica | Lascia un commento

Omnia in Taberna

concentus

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Hercules Dux Ferrariae

museo_sonoroCon un interessantissimo appuntamento, a breve distanza dalla fine de “I luoghi dello Spirito e del Tempo” parte la rassegna autunnale dell’Associazione Collegium Musicum Classense “Museo Sonoro”, organizzata in collaborazione coi musei del territorio. Venerdì 15 settembre 2017 saremo a Pomposa, nella splendida abbazia medievale per una giornata dedicata a scoprire questo monumento carico di storia e di bellezza e ad ascoltarlo risuonare delle musiche del Rinascimento ferrarese.
Alle 20.30 i volontari dell’associazione APE condurranno i visitatori alla scoperta della cripta del complesso abbaziale; alle 21 potremo ascoltare l’ensemble vocale Aminta, diretto da Maria Elena Mazzella e sostenuto da Rita Zamboni al trombone e Alessandro Casali all’organo, che presenterà un gioiello della produzione musicale della corte rinascimentale di Ferrara, la messa “Hercules Dux Ferrariae” dedicata, come si comprende dal nome, al duca Ercole d’Este da uno dei suoi più importanti musicisti, il fiammingo Josquin Desprez. La composizione si fonda su di un ingegnoso gioco musicale che sarà svelato prima del concerto dal musicologo Paolo Russo dell’Università di Parma.
L’ingresso è gratuito: chi desiderasse combinare visita e concerto ha a disposizione ottimi ristoranti adiacenti all’abbazia.

Pubblicato in concerti, iniziative, rinascimento | Lascia un commento

La Triplice Cinta con Kalicantus

21317512_120965588564829_4250364140587343846_nLa Guerra è stata nei secoli un soggetto non solo di romanzi cavallereschi e cronache storiche, ma anche fonte di ispirazione per musiche di occasione e momenti celebrativi.
In occasione del Cinquecentenario della fondazione delle Mura di Treviso, Kalicantus Ensemble è stato invitato a chiudere i festeggiamenti con un concerto dedicato alle Mura di Treviso nel loro ruolo di difesa della nostra città.
Sarà un concerto che condurrà i presenti nelle pagine famose della Musica guerresca e anche in quelle meno conosciute. Tutte loro nascondono l’inquietudine del dramma della guerra e alla fine si scopre che dalle crociate alla Seconda Guerra Mondiale, nei canti, la follia dell’uomo che vuole la guerra e la tragedia delle vittime e dei carnefici restano, nei secoli, drammaticamente le stesse.
Ingresso gratuito. Per seguire l’evento su Facebook clicca qui !

Pubblicato in concerti, iniziative, medievale, medioevo | Lascia un commento

Carmina Burana di Off a Avellino

loc_carmina17mVenerdì 8 Settembre 2017, alle ore 20.30, presso l’Auditorium del Conservatorio D. Cimarosa di Avellino si terrà un Grande evento Sinfonico Corale con l’esecuzione dei celeberrimi CARMINA BURANA di Carl Orff. L’evento è a cura dell’Associazione Zenit 2000 di Avellino, in collaborazione con il Conservatorio D. Cimarosa di Avellino e con Castelli d’Irpinia.
In pedana la GRANDE ORCHESTRA SINFONICA CHAIKOWSKI della REPUBBLICA di UDMURTIA, RUSSIA. Il CORO JUBILATE DEO, direttore M° Giuseppe Polese, il CORO LIRICO GIOVANILE di BITONTO, direttore M° Giuseppe Maiorano, il CORO di Voci Bianche CARLO GESUALDO, direttore M° Cinzia Camillo, l’ENSEMBLE VOCALE E STRUMENTALE DEL CIMAROSA. Solisti FERNANDA COSTA, soprano, ROBERTO COLAVALLE, controtenore, JUAN POSSIDENTE, baritono. Maestro direttore e concertatore MASSIMO TESTA.
Un Concerto di grande dimensione musicale, con circa 140 esecutori in pedana tra Orchestra, Cori e Solisti vocali, e di grande suggestione.
Maggiori informazioni sul sito del M° Massimo Testa.

Pubblicato in canto, concerti, iniziative, medievale, medioevo, spettacolo | Lascia un commento

Exultent Caeli a Sant’Antimo

concerto-2settSabato 2 settembre 2017 alle ore 21.00, l’Arcidiocesi di Siena, Colle Val d’Elsa e Montalcino promuove, presso l’Abbazia di Sant’Antimo, il concerto “Exultent Caeli” diretto da Livio Picotti ed eseguito dal gruppo vocale Cantus Anthimi.
Il programma musicale presenta canti sacri, liturgici e religiosi che invitano ad entrare lungo i sentieri tracciati dal sentimento di devozione alla Vergine Maria. I brani musicali spaziano dalla monodia gregoriana e medievale alla polifonia rinascimentale. Profonda spiritualità ed accorata devozione, espresse con modalità musicali differenti nei vari brani proposti in questo programma, trovano manifestazione principale nella vocalità, strumento primario della musica dei sensi ed unico in grado di far fluire da un’unica fonte suono e parola, sentimento e ragione, senso e significato.
Durante il concerto, che si volgerà all’interno dell’Abbazia benedettina di Sant’Antimo, la musica di Monteverdi continuerà a suonare come moderna, fuori dal tempo e nel pieno della naturale continuità tra parola e suono mentre le composizioni di Josquin Des Prez non potranno che confermare l’universale riconoscimento alle qualità di questo compositore le cui partiture non hanno mai conosciuto oblio arrivando a toccare picchi quasi irraggiungibili per fama e apprezzamento.
Grazie alla tradizionale vocazione ad unire la vita liturgica con la creazione musicale, a Sant’Antimo è nato un polo di attrazione per una crescita umana e spirituale che si attua attraverso il canto sacro vissuto come meditazione ed ascolto; a partire dagli incontri che si sono svolti dal 1998 presso l’Abbazia è sorto, nel 2004, il gruppo corale Cantus Anthimi che si esibirà in concerto, rendendo ancora più suggestiva l’ineguagliabile atmosfera notturna di uno dei luoghi toscani più intrisi di bellezza e spiritualità.
Il concerto è ad ingresso libero.
Per informazioni:+39 0577/286300 – www.antimo.it.

Pubblicato in canto, gregoriano, medievale, medioevo, rinascimento | Lascia un commento

Il canto ambrosiano

21192273_789265844531762_1375077073023369129_nFra i patrimoni culturali e spirituali della Lombardia, uno dei più significativi è senza dubbio il rito ambrosiano, al quale è associato uno specifico repertorio musicale: il canto ambrosiano. Di ampiezza pari al gregoriano, è l’unico degli arcaici repertori liturgici sopravvissuto nell’uso fino ai nostri giorni. Formatosi nel corso di molti secoli grazie anche ad apporti provenienti da Oriente e da Occidente, dal mondo mediterraneo e da Roma stessa, annovera melodie considerate fra i più antichi esempi di musica della civiltà occidentale.
Negli ultimi decenni, il canto ambrosiano è stato studiato ed eseguito nel mondo, ma non adeguatamente valorizzato nel suo territorio di origine. Costituisce dunque un’importante occasione di riscoperta la serie di iniziative che avranno luogo a Milano, a Lugano e in altre località del Canton Ticino.
Venerdì 8 settembre 2017 alle ore 9,00 presso la Biblioteca Ambrosiana (Piazza Pio XI, 1) si apre un convegno internazionale in cui musicologi provenienti da varie parti del mondo approfondiscono la storia e le caratteristiche del canto ambrosiano; alle 18,00 la Chiesa di San Sepolcro (situata nell’omonima piazza) ospita la celebrazione in rito antico dei Vespri della Natività di Maria, cantati dal gruppo elvetico More Antiquo diretto da Giovanni Conti. Il convegno prosegue sabato 9 settembre presso la Facoltà di Teologia di Lugano. L’appuntamento culminante è nuovamente a Milano: domenica 10 settembre 2017 alle ore 12.15 l’Ensemble Organum, leggendario gruppo vocale diretto da Marcel Pérès, canterà in una messa solenne in latino celebrata nella Basilica di Sant’Ambrogio.
Si affiancano a questo nucleo due iniziative significative. Presso la Pinacoteca Ambrosiana dal 5 settembre al 22 ottobre 2017 è allestita una mostra di codici liturgici ambrosiani: con un unico biglietto si può visitare la Pinacoteca e ammirare una ventina di straordinari manoscritti, alcuni dei quali sono esposti al pubblico per la prima volta. Nei giorni venerdì 15 e venerdì 22 settembre 2017, su due turni alle ore 17,00 e 18,00 visite guidate alla Biblioteca del Capitolo Metropolitano (Piazza Duomo, 16), la più antica biblioteca di Milano: una possibilità unica di vedere da vicino alcuni dei tesori qui conservati (prenotazione obbligatoria al n. 02 7200 8540 o alla email resmusica@alice.it).
Questo ciclo di eventi è organizzato dall’Associazione Internazionale Studi di Canto Gregoriano e Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra in collaborazione con Biblioteca Ambrosiana, Festival MI.TO, Res Musica, Festival Cantar di Pietre, Capitolo Metropolitano, grazie al contributo di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo. Ha inoltre il patrocinio delle Diocesi di Milano e Lugano e del Comune di Milano.
Ingresso libero
Info
M 392 4671 504
Email: resmusica@alice.it.

Pubblicato in ambrosiano, canto, concerti, medievale, medioevo, mostre, musica | Lascia un commento