Old Walls e Castel Roncolo

128565627_1297810000579660_3846421605567966312_oOld Walls è il titolo del nuovo video di Montanile, ambientato nella rocca medioevale di “Castel Roncolo”, situato su uno spuntone di roccia a picco sul torrente Talvera, a pochi passi dal centro di Bolzano in Alto Adige.
Il musicista e compositore Bolzanino decide di realizzare il videoclip in questa location, poiché attratto dalla particolarità del ciclo di affreschi al suo interno più grande e meglio conservato del Medioevo.
La colonna sonora, registrata prima delle riprese video, è composta da vari suoni di chitarra acustica ed elettrica; tastiere; violini e rumori di porte che si aprono. Questo per raccontare al meglio l’atmosfera che si vive dentro e fuori le sale del castello il quale sembra scaturire direttamente da una favola.
Il protagonista del video è lo stesso Montanile che entra nel castello, prende la sua chitarra ed inizia a suonare, immerso nelle varie sale tra gli splendidi affreschi che narrano scene di vita cortese, episodi di caccia, tornei cavallereschi e momenti di vita quotidiana.
Il videoclip è stato realizzato dal videomaker Carmelo Costa il quale, grazie alla sua professionalità, è riuscito a rendere l’atmosfera suggestiva in un gioco di luci e di ombre, mentre le riprese dall’alto sono state affidate ad Andrea Grandi di Drone Adventure.
Per le riprese del videoclip si ringrazia la Fondazione Castelli di Bolzano e Castel Roncolo, che ha messo a disposizione il castello.

| Lascia un commento

Fulgore musicale tra medioevo e rinascimento toscano

alessandro-carmignani-ensemble-vocale-ecclesia-1

Alessandro Carmignani

Domenica 1 novembre 2020 concerto in streaming   dell’ensemble vocale Ecclesia. Con le nuove disposizioni anticovid del Governo, l’appuntamento si sposta sui canali social dove sarà trasmesso dalle 20,30 nell’ambito degli appuntamenti con Echi lontani, il festival che porta la musica antica in alcuni dei luoghi più suggestivi di Cagliari.

Alle 20,30 sulla pagina Facebook Echi lontani Cagliari e sul canale You Tube della manifestazione il gruppo fondato da Alessandro Carmignani proporrà una serata intitolata “Musica del tardo medioevo toscano. Fulgore musicale tra medioevo e rinascimento toscano”.

Il programma verte su brani caratteristici del periodo di maggior splendore musicale a cavallo tra medioevo e rinascimento toscano, in particolare fiorentino. Gli autori dei brani (P. Da Firenze, G. Du Fay, H. Isaace altri) sono infatti legati al territorio, per nascita o per adozione: i fiamminghi presenti hanno creato il movimento musicale predominante dell’epoca.

Tra i brani che verranno eseguiti è presente il mottetto di Du Fay “Nuper rosarum flores”, una vera e propria pietra miliare, essendo stato composto nel 1436 per l’inaugurazione della cupola del Brunelleschi.

Ecclesia èun gruppo vocale-strumentale di musicisti eclettici, specializzati nell’esecuzione della musica medievale- rinascimentale, che hanno collaborato con i più importanti direttori nel mondo della musica antica, esibendosi nei teatri e siti artistici più conosciuti.

L’organismo ha ottenuto grandi successi per la sua peculiarità, e può avvalersi all’occorrenza di strumenti rarissimi, fedeli ricostruzioni degli originali. Il progetto è di ampio respiro, da anni è in atto una proficua collaborazione con la RAI, Radiotelevisione Italiana.

Alessandro Carmignani è il fondatore dell’Ensemble Vocale Ecclesia. Nato a Pisa, si è diplomato in Canto al Conservatorio “Cherubini” di Firenze. Appassionato di musica barocca, sotto l’influenza del Maestro Fosco Corti del quale è stato allievo, ha affiancato all’emissione tenorile quella da controtenore; dopo gli studi tradizionali si è recato all’estero ed in seguito a Venezia dove si è perfezionato nella pratica della musica antica.

Ha debuttato nel “Rinaldo” di G.F. Haendel nel 1991, sotto la direzione di Piero Bellugi e nel famoso allestimento di Pier Luigi Pizzi che ne era anche il regista. In seguito si è esibito nei più prestigiosi teatri e sale da concerto di tutto il mondo in circa duemila spettacoli tra opere e concerti, e al suo attivo ci sono oltre 170 incisioni discografiche per le più importanti etichette, molte delle quali vincitrici di vari premi.

| Lascia un commento

EL CANT DE LA SIBIL.LA

Tra le uscite di ottobre 2020 per l’etichetta discografica genovese Dynamic figura EL CANT DE LA SIBIL.LA and other sacred medieval works: una produzione del Musicaround Ensemble diretto da Vera Marenco, con Eugenia Amisano come interprete protagonista. Con lei strumentisti e cantori in un lavoro di grande impatto e frutto di accurata ricerca musicologica, coadiuvata da Angelo Rusconi.
Lo studio di questo antichissimo repertorio (si va dal X al XIV secolo) ha dato occasione a Vera Marenco (direzione e viella) di realizzare una esecuzione intensa, partecipata, originale seppur nel rispetto della prassi esecutiva medievale. La peculiarità sta nell’uso delle voci – si alternano ensemble maschili,  femminili, voci soliste, tra cui spicca quella di Eugenia Amisano, madrelingua catalana e dal timbro insostituibile, e un coro misto di grande compattezza.

| Lascia un commento

O viridissima virga. Musiche medievali in onore della Vergine

121619032_3320197044760630_4469558591325220993_oUn concerto di musica medievale tra gli eventi collaterali al percorso “Antelami a Fidenza” e nell’ambito di “Monasteri Aperti 2020“. Domenica 18 ottobre 2020 alle ore 21,00 nella Cattedrale di Fidenza “O viridissima virga. Musiche medievali in onore della Vergine” In scena l’Ensemble Oktoechos di Roma, composto da Eugenia Corrieri, Lisa Friziero, Claudia Grimaz, Marija Jovanovic, voci; direttore Lanfranco Menga. Fin dall’Alto Medioevo il culto mariano si diffuse rapidamente in Occidente, come prova la mole di composizioni musicali dedicate alla Madonna nel repertorio sia colto che popolare. Il concerto inizia con la ‘Salve Regina’ di tradizione cistercense del sec. XIII, cui segue ‘Edi beo thu’ (Che tu sia benedetta), brano inglese a due voci semplice ma suggestivo. Esempio delle grandiose sonorità della Scuola di Notre-Dame è ‘Alma Redemptoris Mater’, mentre d’impostazione popolare sono ‘Polorum Regina’ e ‘Virgo splendens’, brani tratti dal Libre Vermell, prezioso codice custodito nella grande biblioteca del monastero spagnolo di Montserrat. Alla tradizione spagnola appartengono anche due brani dal Codice di Las Huelgas, cenobio femminile famoso per la ricca tradizione musicale, dovuta anche al fatto di essere il “monasterio real”: una cittadella di cinquecento tra monache, educande e lavoranti. Originale per testo e musica è ‘O viridissima virga’ di Hildegard von Bingen, la Sibilla del reno, una delle figure femminili più significative della sua epoca. Al filone popolareggiante italiano appartiene ‘Laude novella sia cantata’, tipico canto delle confraternite medievali toscane. Poi, lo straordinario Mottetto ‘Felix Virgo/Inviolata’ di Guillaume de Machaut, che rappresenta quasi la conclusione di un’epoca d’oro per la musica sacra medievale. Infine, uno speciale omaggio a San Donnino con un’Antifona il cui testo riprende il miracolo del cavallo ritrovato. ‘
Ingresso gratuito – Prenotazione obbligatoria presso IAT Fidenza 0524 83377 – iat.fidenza@terrediverdi.it. oppure presso Museo del Duomo di Fidenza: 338 6310900 – museoduomofidenza@gmail.com.

Per seguire l’evento su Facebook clicca qui !

| Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Dante e i Trovatori nel Purgatorio

peppe-frana-e-enea-soriniBellezza fuori porta e Museo Sonoro per Dante
Domenica 11 ottobre 2020 – dalle ore 18.00

Pieve di San Cassiano in Decimo
via Trava, 2, Campiano (RA)
Il Purgatorio. Il viaggio e l’inquietudine
La Vil Cornice
Dante e i Trovatori nel Purgatorio
L’incontro con i trovatori del purgatorio, coloro che cantano di gesta, di viaggi e d’amore.

Enea Sorini, voce, salterio, percussioni
Peppe Frana, liuto, oud
Evento inserito nel progetto regionale “Antico e non solo”.

Posti limitati. Prenotazione obbligatoria sul sito collegiummc/racine.ra.it.
A cura di Associazione cembalo-organistica Collegium Musicum Classense, in collaborazione con Comune di Ravenna.

| Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Campus di Canto con il Maestro Maria Andrea Parias

120825484_1786647004815701_8475748296146736832_nL’Associazione Euterpe apre le iscrizioni al campus di canto tenuto dal M° Maria Andrea Parias. I corsi si svolgeranno sull’isola di Lipari dal 17 al 22 ottobre 2020 (o dal 23 al 28 ottobre) presso la sede dell’Associazione. Il campus è rivolto a cantanti di ogni livello, professionisti ed amatori, e prevede incontri individuali di 30/40 minuti e lezioni collettive serali dalle ore 19.00 alle 20.30. Per informazioni varie, rivolgersi alla Presidente dell’Associazione Anna Paternò al num. 3398403332.

Di origine colombiana Maria Andrea Parias si trasferisce in Europe e si specializza nell’interpretazione della musica medioevale e rinascimentale pur interessandosi al repertorio classico e popolare. Collabora con diversi ensembles fra i quali La Maîtrise de Notre Dame de Paris, Akademia, Providencia, Cappella Sacra, Les Riches Heures, Ensemble Baroque de Monaco. Partecipa a numerosi festivals in Europa e in Colombia e collabora a un lavoro approfondito sul repertorio medioevale nei monasteri della Francia settentrionale sponsorizzato dal Ministero francese della Cultura. Registra numerosi DVD di cui un “Tacet” (Crossing the channel) premiato dal magazine Pizzicato e che riceve il label 10 Klassik heute. Recentemente ha inciso per la Deutsche Harmonia mundi un DVD dedicato alla musica rinascimentale spagnola e latino-americana. Si è formata presso il Conservatorio Nazionale di Parigi, la Schola Cantorum e si è perfezionata con personalità musicali di rilievo come Rose Dominguez, Katarina Ljvljanic, Ben Bagby, DomInique Vellard, Melanie Jackson, Anthony Rooley. Dedica buona parte del suo tempo alla pedagogia e all’insegnamento.

| Contrassegnato , | Lascia un commento

Concerto di San Fortunato a Todi

120042532_345291280158610_6998374999344797832_o

Per maggiori informazioni clicca qui !

Pubblicato in concerti, musica | Lascia un commento

Nuova musica medievale

118696073_3652753718088678_398819663447776760_o

Per seguire l’evento su Facebook clicca qui !

| Lascia un commento

Aquila Altera a Vignola

120036937_5097652613593963_1673912366523574575_oGiovedì 1 ottobre 2020 alle 21 a Vignola, Grandezze & Meraviglie propone il concerto “Aquila Altera” presso la Sala dei Contrari all’interno della Rocca di Vignola, risalente al 1178.
L’evento è a pagamento ed è consigliata la prenotazione (tel. 3458450413).
Cinque polistrumentisti con strumenti medievali: viella da gamba, viella da braccio, arpa medievale, flauto dolce) e voci presentano un florilegio di musiche vocali e strumentali che mostrano la grande circolazione europea della musica nel Trecento. Il concerto prende il nome dall’aquila dei Visconti, ai quali appartenne il codice conservato presso la Biblioteca Estense di Modena (MS α.M.5.24), da cui sono tratti alcuni brani eseguiti. Il programma è diviso in tre sezioni. Si inizia con una selezione di mottetti anonimi tratti dall’Ars Antiqua di area franco-germanica, tra cui il conductus Mundus a Mundicia, il cui testo si trova in numerose fonti del XIII e XIV secolo. La seconda parte si dedica invece alle composizioni del codice Rossi della Biblioteca Vaticana, che raccoglie il che raccoglie il vivace repertorio profano trecentesco dei cantori padovani delle corti scaligere e viscontee nella più antica testimonianza di Ars Nova italiana, della prima metà del Trecento. Ogni brano descrive una scena della quotidianità dell’epoca, oltre al testo fiabesco di Piançe la bella Yguana, in cui la fata Aguana piange l’abbandono di un innamorato. Infine l’ultima parte del programma è dedicata al grande Guillaume de Machaut (1300-1377), e testimonia la circolazione e l’apprezzamento dell’Ars Nova francese, anche in Italia. Destinata alle più sofisticate corti europee, la musica di Machaut denota grande fascino poetico e una spiccata complessità, tratti affascinanti per un ascoltatore del Trecento come per uno contemporaneo.
I componenti dell’ensemble, diplomati in strumenti moderni e successivamente specializzati in musica antica, sono accomunati dall’interesse per il repertorio medievale che è in grado, ancora oggi, di trasmettere emozioni e di raccontare una parte importante della nostra storia e tradizione musicale.
Ingresso 13€ (riduzioni 10€, 5€)
INFORMAZIONI
sito internet: www.grandezzemeraviglie.it
prenotazioni: www.grandezzemeraviglie.it/prenotazioni
e-mail: info@grandezzemeraviglie.it
Tel. (+39) 059 214333 – (+39) 345 8450413
Per seguire l’evento su Facebook clicca qui !

| Contrassegnato , , | Lascia un commento

Il segreto del Quattrocento a Latisana (UD)

120202328_2056357134501355_3810141962450926618_o

CENTOTRECENTO (IT)

Marco Ferrari & Fabio Resta: flauti diritti, flauto doppio, cornamusa
Fabio Tricomi: viella, marranzano, percussioni
Elisabetta Benfenati & Diego Resta: liuti, chitarre
Annapia Capurso, Federica Di Leonardo & Gloria Moretti: voce

Per seguire l’evento su Facebook clicca qui !

| Contrassegnato , , , , | 2 commenti