Narnia Cantores in concerto

13087527_1175561982467722_7916413734919105033_n

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Salve Regina, canti della tradizione cistercense

antiqualausNella chiesetta di un’antica grangia di Chiaravalle (in Via San DIonigi 77 a Milano) domenica 15 maggio 2016 alle ore 17,00 ha luogo un concerto di Ensemble Antiqua Laus – direttore Alessandro Riganti – dedicato alla particolare tradizione liturgico-musicale dei Cistercensi, che cantano il gregoriano sulla base di una revisione promossa dallo stesso san Bernardo. Come è noto, i monaci, bonificando e rendendo fertili le terre, trasformarono questa zona paludosa in una florida area agricola, irrigata da una rete di rogge alimentate dalla Vettabbia, che azionavano inoltre numerosi mulini. Al termine, ai partecipanti sarà offerta piccola degustazione rurale con prodotti dal territorio del Cammino dei Monaci, a cura delle donne coinvolte nei progetti di Nocetum.

Ingresso libero

Iniziativa a cura di Res Musica – Centro ricerca e promozione musicale
Promossa dal Comune di Milano all’interno di Milano Green City nell’ambito del progetto “Per un distretto agricolo e culturale milanese” sostenuto da Fondazione Cariplo
In collaborazione con Centro Nocetum e Rete Valle dei Monaci.

Pubblicato in canto, concerti, gregoriano, medievale, medioevo | Lascia un commento

Historia Sefarditas a Padova

milindadama-350x350Mercoledì 20 aprile 2016 alle ore 21,30 al RetròGusto in Via del Portello, 22 a Padova, concerto “Historia Sefarditas” dei Mi Linda Dama.
Mi Linda Dama è una formazione che esplora la tradizione musicale sefardita.
Durante il medioevo nella penisola iberica gli ebrei sefarditi convissero con cristiani e arabi musulmani. Nei loro canti, tramandati oralmente di generazione in generazione, confluirono così culture diverse, in cui le storie ebraiche si fusero con le melodie ispaniche e con i ritmi arabi/andalusi, creando così un tessuto musicale ricchissimo.
I testi raccontano storie senza tempo; spesso emerge l’amore nei suoi culmini di passionalità e dolore, altre volte i toni si fanno più delicati e fa capolino la quotidianità di un villaggio tra feste, pettegolezzi tra vicini, scappatelle amorose.
Namritha Nori canta queste storie nella loro lingua tradizionale, il judezmo, simile a un catalano antico, senza dimenticare di introdurre l’ascoltatore nei loro significati e atmosfere.
La ricchezza musicale del repertorio è valorizzata dalla ecletticità dei musicisti: Giulio Gavardi affianca alla chitarra e al sax soprano due strumenti della tradizione medio-orientale come il saz e l’oud. Niccolò Giuliani dona linfa ritmica ai pezzi con la darbuka, il cajon e i tamburi a cornice tipici della tradizione araba.
Formazione
Namritha Nori: voce
Giulio Gavardi: chitarra, saz, oud, sax soprano
Niccolò Giuliani: percussioni

Pubblicato in concerti, medievale, medioevo, musica | Lascia un commento

“In singolar tenzone” concerto a Vada (LI)

singolaRsabatoSabato 16 aprile 2016 alle ore 21.15 al Teatro L’Ordigno di Vada (LI) l’Ensemble Cantores Circuli preseta il concerto “In singolar tenzone” un percorso di brani medievali eseguiti a cappella e altri accompagnati da Antonella Natangelo, arpista, soprano, compositrice, che eseguirà brani del repertorio anglosassone e Laude del Laudario di Cortona; interverrà l’attore Giovanni Terreni, declamando a memoria canti della Divina Commedia accompagnato all’arpa da Antonella Natangelo.
I Cantores Circuli sono un ensemble polifonico formatosi per lo studio e la promozione della musica medievale e rinascimentale.
Nel repertorio del gruppo spiccano autori italiani come Giovanni Pierluigi da Palestrina, Claudio Monteverdi, Adriano Banchieri, Giangiacomo Gastoldi, ma anche autori d’oltralpe come Jasquin Deprez, Tomas Louis da Victoria, Juan del Encina e Mateo Flecha.

Pubblicato in concerti, Dante, medievale, medioevo, musica | Lascia un commento

Concerto di Pasqua del Coro da Camera Estense a Modena

12311191_711233935644267_8020794969274444327_nDomenica 3 aprile 2016, nella Basilica Abbaziale di San Pietro a Modena, si terrà il Concerto di Pasqua, organizzato dal Coro da Camera Estense, che si esibirà in tutte le sue diverse compagini, con un repertorio che va dalla musica medievale – che vedrà l’uso di strumento come la viella e l’organo gotico, suonati da Clara Fanticini e Francesco Gibellini – al repertorio madrigalistico, barocco e moderno. Sotto la direzione di Michele Gaddi, giovane direttore e organista, il coro proporrà un percorso sulla Pasqua in musica, con pagine di raro ascolto accostate a musiche celebri: si segnalano alcune pagine pasquali che vengono regolarmente eseguite nella Cattedrale di Notre Dame a Parigi, proposte per la prima volta a Modena. L’organista modenese Stefano Pellini accompagnerà alcune pagine corali e eseguirà musiche di Haendel e Bach. Il concerto inizierà alle ore 21,00 con ingresso libero.

Pubblicato in barocco, concerti, iniziative, medievale, medioevo, musica, rinascimento | Lascia un commento

“El cant della Sibil.la”

sibillaA Sarzana (SP) si terrà la serata inaugurale del festival “InCanto armonico“, manifestazione che si svolgerà in sei date tra aprile e settembre.

Il primo concerto, che si svolgerà nella Cattedrale di S. Maria Assunta in Sarzana (SP) alle ore 20:45 di sabato 2 aprile 2016, è “El cant della Sibil.la”, sacra rappresentazione medievale catalana. L’esecuzione sarà a cura dei Pueri Cantores della Cattedrale di Sarzana, diretti dalla m.a Alessandra Montali, e dell’Ensemble San Felice di Firenze. Parteciperà anche il Laboratorio di Musica medievale del Conservatorio della Spezia. Soprano solista, Chiara Galioto. Il concerto è diretto dal m.° Federico Bardazzi, docente al Conservatorio della Spezia.
Ingresso libero.

Per scaricare il programma della serata del 2 aprile, “El cant della Sibil.la”, con testi e traduzioni clicca qui !

Pubblicato in concerti, festival, medievale, medioevo, musica | Lascia un commento

Coro Polifonico Jubilate di Candelara in concerto

bdd54f3f93Con l’appuntamento di giovedì 31 marzo 2016La voce di Maria. Maria nella resurrezione del Signore” si chiude a Pesaro la rassegna Musicae Sacri Loci, riflessioni musicali per la Settimana Santa e per il Tempo di Pasqua. L’iniziativa, ospitata nella splendida Chiesa della Santissima Annunziata, è realizzata su iniziativa del Comune di Pesaro con AMAT e il Coro Polifonico “Jubilate” di Candelara nell’ambito del Festival Musicae Amoeni Loci.
La rassegna è nata dal desiderio di offrire un’occasione privilegiata per conoscere un patrimonio musicale di grande valore, legato alle composizioni nate nell’ambito della musica antica proprio per il periodo pasquale e della Quaresima. Un valore aggiunto alla proposta già di grande spessore artistico è offerto anche dalla location che ospita i concerti, la Chiesa dell’Annunziata appunto, che quale luogo sacro è capace di offrire un’esperienza di grande suggestione per meditare con la musica sacra, capace di nutrire la memoria di ogni uomo attraverso l’immenso tesoro che i secoli cristiani hanno accumulato.
Dal Laudario di Cortona (sec XIV) e il Libre Vermell de Montserrat (sec XIV) a Pëtr Il’ič Čajkovskij e Gioachino Rossini il concerto di giovedì prevede l’ascolto di musiche di autori vari eseguite dal Coro Polifonico Jubilate di Candelara diretto dal Maestro Willem Peerik, nato nel gennaio 2000 dalla volontà di un gruppo di Candelaresi, appassionati di musica corale e desiderosi di arricchire una tradizione artistico-musicale da sempre presente a Candelara. In più di dieci anni di attività il coro ha acquisito un repertorio di largo respiro: Musica Medievale con i canti del Llibre Vermell di Monserat e il Codex Calixtinus, madrigali, canzonette e mottetti del repertorio polifonico rinascimentale, La Passione de Cristo secondo Marco di Orlando di Lasso, The Fairy Queen e Dido and Aeneas di Henry Purcell, La Cantata Actus Tragicus di J.S. Bach, La Missa Criola e la Navidad Nuestra di Ariel Ramirez, Mottetti e Canti Mariani dal Medioevo al Novecento e canti natalizi di tutto il mondo e L’intermedio L’Illarocosmo, ovvero il mondo lieto scritto da Pietro Pace nel 1623 per la corte dei Della Rovere (prima esecuzione moderna nel 2010 nel Palazzo Ducale di Pesaro). Il Coro Polifonico Jubilate di Candelara svolge un’attività concertistica intensa e varia. Nel 2002 e 2006 è stato invitato al FIMU (Festival International de Musique Universitaire) a Belfort, Francia e nel 2007 ha partecipato ad una serie di concerti a Rebourn in Inghilterra. Dal 2010 ha animato ogni anno la celebrazione conclusiva della Giornata del Pellegrino dell’Opera Romana Pellegrinaggio nella Basilica di Loreto e nella Basilica di San Paolo fuori delle mura a Roma.
Nel 2004, il coro ha intrapreso l’organizzazione del Festival di Musica Antica Musicale Amoeni Loci, serie di concerti dal Medioevo al Barocco che si svolgono nei luoghi più suggestivi della provincia di Pesaro-Urbino durante il periodo estivo. Il coro continua ogni anno ad organizzare la Rassegna Corale Voci dalla Pieve a Candelara ed è sempre attivo nell’animazione delle funzioni liturgiche più importanti della Pieve di Santo Stefano e di altre parrocchie e partecipa a diverse iniziative di beneficenza.
INFO:
Biglietti 6 euro, informazioni, prevendite e prenotazioni Teatro Rossini 0721 387620-21. Vendita on line www.vivaticket.it, biglietteria presso Chiesa dell’Annunziata 389 6657785 da un’ora prima dell’inizio del concerto previsto alle ore 21,00.

Pubblicato in concerti, festival, medievale, medioevo, musica | Lascia un commento