La lauda e gli ostinati

cartolina

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Viaggio nell’Europa medievale

santa_marta_4_20160926083823-__255_0Venerdì 30 settembre 2016 alle ore 21,00 la musica medievale torna a echeggiare negli spazi del salone San Giorgio al Borgo Medievale di Torino. Si partirà dalle forme di monodia recitata e cantata, per giungere alle prime “esperienze” polifoniche a due voci, sino alla polifonia in tre voci di Francesco Landini, passando tra le liriche di San Francesco, Guido Guinizzelli, Jacopone da Todi, Guido Cavalcanti, Cecco Angiolieri, Dante Alighieri e agli anonimi del 1300: un percorso che coinvolgerà lo spettatore e lo trasporterà nelle corti nelle chiese e sulle strade medievali, con particolare riferimento alla Via Francigena – Romea e al Cammino di Santiago.
Il concerto verrà eseguito dall’Ensemble CANAVISIUM MOYEN AGE, composto da Aki Osada, laureata in canto all’Università Musicale di Hiroshima; in Italia ha seguito corsi di perfezionamento di canto barocco e frequentato i corsi di musica antica di Milano, dell’Accademia Gaffurio di Lodi, del conservatorio di Verona. In Giappone ha tenuto numerosi concerti di lieder moderni e di cantate barocche italiane. A Tokyo ha tenuto un concerto dedicato a Giacomo Carissimi assieme al tenore Sakurada Makoto.
Tiziano Nizzia ha studiato pianoforte e composizione e si è diplomato in Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, sotto la guida del maestro Paolo Tonini Bossi. Dal 2000 al 2006 è stato Maestro del Coro dell’Orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte con il quale ha tenuto molti concerti in Italia e all’Estero.
Daniele Montagner, flautista, ha studiato composizione e direzione d’orchestra e musica jazz tra Torino e Milano. Ancora studente insegna Flauto in alcuni Istituti Musicali della città e viene invitato a collaborare con l’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino, chiamato dal primo flauto Giorgio Finazzi. Al Festival Internazionale di Agliè suona invitato da Severino Gazzelloni, uno dei più grandi flautisti del ‘900. Studia composizione sperimentale da autodidatta riprendendo gli studi che da Pitagora conducono a Scriabin.
Paolo Lova, suona liuto medievale, ud, saze, liuti arabi, egiziani, lavta, citola, quinterna. Ha studiato liuto medievale e mandolino barocco presso il Conservatorio Pedrollo di Vicenza e musica di insieme presso il Centro Studi Piemontese di Musica Antica di Biella con Davide Rebuffa, il Conservatorio Vivaldi di Alessandria e diverse Master class con Paul Beier, Francesco Marincola, Terrel Stone, Paul O’Dette, Stefano Albarello. Da anni si dedica alla ricerca storica di manoscritti antichi e alla loro trascrizione, eseguendo in concerto musica medievale originale, creando particolari arrangiamenti che, pur mantenendo la loro origine storica, offrono all’ascoltatore un vero e proprio viaggio sonoro nel tempo.
Ingresso 10 euro.
Borgo Medievale
Viale Virgilio 107 – Torino
011/443.1701
e-mail borgomedievale@fondazionetorinomusei.it
sito www.borgomedievaletorino.it
.
Per seguire l’evento su Facebook clicca qui !

Pubblicato in canto, concerti, medievale, medioevo, musica, polifonia | Lascia un commento

La “Compagnia dei Cantori” a Casorezzo

14333831_1128190437269103_7207446820282855330_nNell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio domenica 25 settembre 2016 presso l’Oratorio di San Salvatore a Casorezzo (MI) pel pomeriggio si alterneranno momenti di visita libera (dalle 14.30) a VISITE GUIDATE (h. 15, 16, 17); a conclusione (h. 18) il CONCERTO vocale de ‘La COMPAGNIA dei CANTORI’ -diretta da Enrico De Capitani-, in un percorso nella musica sacra medievale -tropi, sequenze, laudi e polifonie- tra XI e XIII secolo.
Per la ridotta capienza dell’Oratorio è indispensabile la PRENOTAZIONE, sia per le visite guidate che per il concerto all’indirizzo e-mail: sansalvatore.casorezzo@infinito.it
Contributo-spese: ingresso + visita guidata 1 euro, ingresso + concerto 3 euro.

Pubblicato in concerti, conferenze, medievale, medioevo, Petrarca, polifonia, visite guidate | Lascia un commento

Un viaggio nel Medioevo a Pavia

manifesto20sanmichele20llibre20v20v4Un viaggio musicale nel Medioevo tra le antiche mura di San Michele Maggiore, armonie di voci e strumenti del Trecento. E’ quello che propone il gruppo vocale Audite Nova di Voghera con il concerto che lo vedrà protagonista sabato 24 settembre 2016 alle ore 21,00 nella bella basilica pavese, e in occasione del quale l’ensemble eseguirà in versione integrale la collezione di canti e danze ad uso dei pellegrini, contenuti nell’antico “Llibre Vermell” (libro rosso, dal colore della pelle con cui fu rilegato), conservato nella Biblioteca del Monastero benedettino di Santa Maria de Montserrat. Situato nel cuore della Catalogna, non lontano da Barcellona, incastonato nella omonima singolare montagna e circondato da una natura maestosa e mozzafiato, il monastero è ancora oggi, fin dall’VIII secolo, meta di pellegrinaggi di venerazione della Vergine Nera, patrona della Catalogna.
“Quanto al manoscritto del Llibre Vermeil – spiega Mario Giacobboni, musicologo, tenore e direttore del gruppo vocale Audite Nova – risale alla fine del XIV secolo e contiene alcuni testi con notazione musicale, significativi esempi del repertorio nato in seno a quella spiritualità medievale che faceva dell’individuo semplicemente un homo viator. Fu salvato dai saccheggi napoleonici e grazie a questo oggi possiamo conoscere la splendida raccolta di danze, virelai, canoni e canti liturgici intonati dai pellegrini dopo il loro lungo viaggio in onore della Moreneta, che noi riproprremo”.
Solista del coro sarà Paola Comerio, mentre l’accompagnamento musicale sarà affidato alla neonata Vermell Orchestra, che utilizza strumenti del Medioevo: arpa celtica (Camillo Vespoli), salterio e arco (Roberto Chiari), flauti (Chiara Mojana) e percussioni (Nicolò Torciani, Emanuele Romano), abbinati a strumenti a pizzico ed arco di origine orientale (Mauro Bove), in un accostamento che ben racconta quel contatto tra Oriente ed Occidente di cui il pellegrino fu certamente il tramite. L’ingresso è libero.

Pubblicato in concerti, medievale, medioevo, musica | Lascia un commento

La Voce e il Tempo

vove_tempo

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Una Schola di Canto Gregoriano all’Eremo Camaldolese

c19c64_f9dbfdf77026449c8e2d158c0639fe7bmv2_d_1819_2573_s_2Sta nascendo presso l’Eremo Benedettino Camaldolese di Bardolino (VR) la nuova Schola Cantorum Sancti Georgii, un gruppo vocale specializzato nell’esecuzione del canto cristiano medievale, il Canto Gregoriano.
La Schola sarà aperta a tutti: appassionati, cantori già esperti e a chi è alle prime esperienze e a tutti verrà data la possibilità di essere ascoltati per poi poterne far parte.
Due prove mensili da ottobre a maggio il venerdì sera alle ore 20,30, incontri divulgativi e teorici col M° Fulvio Rampi, docente di Prepolifonia al Conservatorio “G. Verdi” di Torino, direttore dei Cantori Gregoriani di Cremona, conosciuto a livello internazionale quale esperto gregorianista, esercitazioni corali col M° Luca Buzzavi, direttore della Scuola Gregoriana di Cremona, dell’Accademia corale Teleion e della Schola Cantorum Gregoriana “Matilde di Canossa”. In totale 20 incontri e la formula della schola sarà tale da poter permettere anche a persone che abitano lontano o che hanno impegni di qualsiasi genere, di potervi prendere parte; l’eremo ha la possibilità di poter offrire ospitalità a chi lo desiderasse per il pernottamento e le lezioni verranno supportate da materiale didattico che permetterà un apprendimento sicuro e veloce. Ad ogni corista, oltre alle dispense e le partiture, verrà dato materiale audio (CD o Mp3) per lo studio personale a casa.
Alla direzione della Schola ci sarà il M° Matteo Ballisti, diplomato in Strumentazione per Orchestra di fiati al Conservatorio di Verona, ha studiato Direzione di Coro al Conservatorio di Bologna e attualmente Organo presso il Conservatorio di Mantova. Frequenta la Scuola Gregoriana di Cremona (M° Rampi) e i Corsi di Liturgia e Musica Universa Laus. Dal 2007 è organista titolare del Santuario Madonna del Frassino in Peschiera del Garda e direttore dei Cori di Peschiera del Garda e Pacengo.
Il costo del Corso è di 80€ (60€ per gli studenti) e comprende iscrizione, materiale didattico e lezioni.
Per informazioni contattate il direttore Artistico, il M° Matteo Ballisti al n° 346 38 18 494, oppure inviate una mail all’indirizzo scholagregorianasangiorgio@gmail.com ; visitate il sito www.scholagregorianasa.wixsite.com/eremo.

Pubblicato in canto, corsi, gregoriano, medievale, medioevo, musica | Lascia un commento

Il Coro “Cantus Anthimi” agli Uffizi

fotocantusanthimidscf0364mediumMartedì 13 settembre 2016, come ogni martedì fino al 27 di questo mese, l’orario della Galleria degli Uffizi e della Galleria dell’Accademia viene prolungato dalle 19 alle 22.
Per questo martedì «Uffizi Live» propone «Theotokos – tra cielo e terra nella contemplazione del mistero», performance itinerante al Secondo Piano della Galleria dalle ore 19,00 alle ore 21,00. Ad eseguire è il Coro “Cantus Anthimi”, diretto da Livio Picotti, nato nel 2004 nella magnifica Abbazia di Sant’Antimo, a Montalcino. Il gruppo si dedica allo studio del canto sacro vissuto come meditazione e ascolto, occasione di crescita umana e spirituale; nella performance ripercorrerà i sentieri tracciati dal sentimento di devozione alla Vergine Maria nei momenti cruciali della sua esistenza, accompagnando l’ascoltatore in uno stato percettivo sempre più profondo stimolato dalla potente simbologia delle immagini testuali e dal fascino del suono. I brani proposti spaziano dalla monodia gregoriana e medievale alla polifonia rinascimentale. Questo il programma: Inni gregoriani e greco ortodossi, Laudario Giustinianeo (Venezia – XV sec.), Laudario di Cortona (XIII sec.), Codex Las Huelgas (Monastero di Burgos XIII sec.), Codex Montpellier (XIII sec.), Codice Marciano It. IX,145 (XV sec.), Llibre Vermell (Montserrat XIV-XV sec.), Cancionero de Palacio (XVI sec.), Hildegard von Bingen (1098- 1179), Josquin des Prez (c.a 1450-1521).

Pubblicato in concerti, gregoriano, iniziative, medievale, medioevo | Lascia un commento