Laboratorio di musica antica – Musica vocale sacra del medioevo

    ALIA  MUSICA
Laboratorio di musica antica – Musica vocale sacra del medioevo
direzione musicale: Claudia Caffagni
in collaborazione con il Comune di Fontevivo (PR)

Seminario Estate 2008 – dal 24 al 30 agosto 2008
I Mottetti latini del Codice di Bamberg

Sede del corso: Fontevivo (PR), Ex Collegio Maria Luigia
Iscrizione: € 250,00
Info:  tel. +39 521 255826
infocorsi@aliamusica.net

Presentazione del Seminario
Il corso intende approfondire il repertorio di alcuni dei quarantaquattro mottetti latini contenuti nel codice di Bamberg (Bamberg, Staatl. Bibl. Ed. IV.6), un manoscritto pergamenaceo, di probabile compilatura parigina, che risale all’ultimo quarto del XIII. Oltre che per la ricchezza del suo materiale musicale, è particolarmente interessante dal punto di vista della notazione. Si tratta di una notazione estremamente omogenea, in quanto affidata ad un unico copista, che ha ancora tutte le caratteristiche della cosiddetta notazione modale ma con una serie di aggiornamenti che la rendono di più facile decifratura e ne consentono, oggi, la lettura diretta senza particolari difficoltà.
Il lavoro che verrà svolto sarà quello di arrivare all’esecuzione del repertorio tramite la lettura diretta della fonte originale, attività che si rivelerà particolarmente stimolante, oltre che fondamentale, ai fini di una esecuzione più consapevole.
Il corso è aperto a cantanti e strumentisti per i quali sarà possibile anche affrontare l’esecuzione dei sette brani strumentali che si trovano alla fine della sezione musicale del codice (ff. 62v-64v).

Claudia Caffagni
Vissuta in ambiente musicalmente fecondo, Claudia Caffagni ha iniziato lo studio del liuto sotto la guida del padre Mirco all’età di tredici anni. Ha studiato poi con Federico Marincola e Jacob Lindberg, sotto la guida del quale ha conseguito il diploma in “lute performing” presso il Royal College of Music di Londra nel 1989; in seguito ha studiato alla Schola Cantorum Basiliensis sotto la guida di Hopkinson Smith. Nel 1982 ha iniziato l’attività concertistica in varie formazioni e come solista. Allo studio dello strumento ha affiancato un necessario approfondimento sulle fonti, la notazione e i trattati concentrando in seguito il proprio interesse sul repertorio medioevale, già a partire dalla nascita, di cui è stata una delle fondatrici, nel 1986, dell’ensemble di musica medioevale laReverdie, uno tra i gruppi più importanti su scala internazionale, che si dedicano allo studio e al recupero del repertorio medioevale.
Tra il 1991 e il 1992 ha seguito una serie di corsi su Hildegard von Bingen e sull’improvvisazione strumentale, sotto la guida dell’ensemble Sequenza di Colonia.
Con l’ensemble laReverdie svolge un’intensa attività concertistica, partecipando ai più prestigiosi festival di tutta Europa. Ha registrato per Radio3 (Italia), Süddeutscher Rundfunk, Bayerischer Rundfunk, Südwest Rundfunk e Westdeutscher Rundfunk (Germania), BRT3, Radio Klara (Belgio), France Musique  (Francia), ORF 1 (Austria), Antenna 2 (Portogallo), Rne e RTVE (Spagna), Radio2 (Polonia), Radio Televizija Slovenja (Slovenia), Espace2 (Svizzera), KRO Radio4 (Olanda);  ha inciso per le case discografiche Nuova Era e  Giulia e dal 1993 incide regolarmente per l’etichetta francese ARCANA, in cooproduzione con WDR (Westdeutscher Rundfunk) contando sedici incisioni discografiche, che hanno ricevuto numerosi riconoscimenti (tra cui il Diapason  d’Or de l’année 1993).
Parallelamente alla sua intensa attività musicale, nel 1994 ha conseguito con il massimo dei voti e la lode la Laurea in Architettura presso lo IUAV con una tesi di laurea dal titolo “Il temperamento in musica e in architettura: la Schola Riccatiana”, pubblicata nel volume “Le Architetture di Orfeo” (Casagrande-Fidia-Sapiens, Milano-Lugano, 2008) che raccoglie oltre alla sua, altre due tesi di cui è stata correlatrice.
In occasione dei venti anni di attività dell’ensemble laReverdie (1986-2006), in vista dell’esecuzione della Missa Sancti Jacobi di Guillaume Du Fay, ha curato una trascrizione completamente riveduta e corretta di quest’opera, dal codice Q15, Bologna, Civico Museo Bibliografico.
Dall’anno accademico 2001-2002 è docente di Prassi esecutiva della musica antica presso il “Conservatorio Giuseppe Tartini” di Trieste. Tiene regolarmente corsi e seminari; è docente del Laboratorio Internazionale permanente sulla musica sacra medioevale presso l’Associazione Alia Musica, con il patrocinio dell’Università di Parma. Dal 2007 è docente di musica medioevale presso l’Accademia Internazionale della Musica Antica di Milano, dall’anno accademico 2007-2008 insegna liuto medioevale e notazione medioevale presso la Staatliche Hochschule für Musik di Trossingen (University of Music Trossingen/Early Music Institute). Insegna ai Corsi Internazionali di Musica Antica di Urbino dal 2003.

Advertisements

Informazioni su italiamedievale

Presidente Italia Medievale
Questa voce è stata pubblicata in corsi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...