Ritchie Blackmore: “La novità è la musica medievale”

«Negli anni ’60-70 il rock era qualcosa di nuovo e fresco; oggi non lo è più. Tutto è già stato detto e fatto, quindi non m’interessa. Mi dedico alla musica medievale, rinascimentale, all’antico folklore dei più vari paesi del mondo: questi sono i suoni che mi eccitano». Tutto scorre, diceva Eraclito, ma sembra che su Ritchie Blackmore – il chitarrista che, alla guida dei Deep Purple, rese Smoke on the water il giro di accordi più declamatorio al mondo – il rock sia scivolato via senza lasciar tracce. Ma la gente cambia, o torna ai vecchi amori, e Blackmore, insieme alla moglie Candice Night, ha imbracciato la mandola, la chitarra acustica, il flauto, ha indossato abiti da Robin Hood ed ora è il portabandiera del rock neomedievale. «Blackmore’s Night» è ormai un marchio di fabbrica con dischi come Beyond the Sunset. che hanno vinto persino un Grammy o come il nuovissimo Secret Voyage, e con concerti scenografici – ambientazione agreste, autentici costumi d’epoca e strumenti rinascimentali – come quello che terranno venerdì 6 al PalaBrescia e sabato 7 febbraio 2009 al PalaLevico, vicino a Trento.

«Amo il medioevo – dice Blackmore – in contrasto col nostro mondo frenetico. Il mio è un approccio culturale ma anche un modo di vivere. Mi piace l’idea di sedere con gli amici vestiti in costume attorno a un falò, con la luna piena, suonando strumenti acustici e tornando a un modo più naturale di comunicare: parlando, cantando e raccontando storie. Ormai si vive solo di e-mail e sms». «È affascinante – aggiunge Candice – prendere usi e costumi del passato remoto e portarli nella nostra vita quotidiana. Basta un po’ di coraggio». Così messer Blackmore e la sua angelica regina (che tra l’altro ha cantato hard rock con i Rainbow, la band per cui Blackmore ha mollato i Deep Purple, e ha preso parte ad ardite opere sinfoniche metal) sono andati al recupero di antiche melodie medievali come Stella Splendens trasformandola in Locked with the crystal, come temi scritti da Enrico Viii quali Past time with the good company, come un adattamento della Nona di Beethoven «che in versione hard facevo anche coi Deep Purple e i Rainbow», puntualizza Blackmore, ricordando che la sua è una passione antica. «Deep Purple, Jethro Tull, Led Zeppelin, tutti noi conoscevamo bene i miti e i misteri del folk angloirlandese e il rigore della musica classica». Nel suo dna oltre a Elvis Presley (nell’ultimo cd propone Can’t help falling in love in versione medievale) ci sono Bach, Beethoven, Britten, Enrico VIII, Bruegel. «Non mi ispiro ai personaggi famosi di quell’epoca. Canto la gente comune: i menestrelli, le comari, i contadini. La gente rappresentata nei quandri di Bruegel».

Rocker o neomedievale, con chitarra acustica o elettrica, Blackmore ha sempre un’attrazione fatale sul pubblico. Dal primo album Shadow of the moon tanti dischi venduti (con incursioni da guastatori nelle hit parade) centinaia di concerti affollatissimi, l’appoggio della critica e di vecchi e nuovi fan. «Ai nostri spettacoli trovi i vecchi fan dei Deep Purple, i ragazzini e le famiglie, perché la nostra è musica ricca di energia che non ha nulla da invidiare al rock. Non a caso in repertorio ci sono anche le nuove versioni di classici dei Deep Purple come Child in time. Oggi mi sento davvero libero; sinceramente suono queste cose perché mi piacciono e credo facciano bene alla musica. Non lo faccio per Mtv o per i soldi o per il successo. Ho avuto tutto e il mio ego è soddisfatto. Non devo provare nulla come facevo con i Deep Purple o con i Rainbow».

(Fonte: Il Giornale n. 29 del 2009-02-03, intervista di Antonio Lodetti)

Informazioni su italiamedievale

Presidente Italia Medievale
Questa voce è stata pubblicata in concerti, tour. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Ritchie Blackmore: “La novità è la musica medievale”

  1. carmine ha detto:

    blackmore e’ e rimarra, forse il piu’ grande chitarrista di tutti i tempi rock..
    l’ho sempre amato come rocker. ma detestato come persona: uno che all’apice di carriera deep purple, scatena, all’interno di un gruppo fantastico, litigi ed incomprensioni assurde con gillan soprattutto, ossia il miglior cantante rock di sempre…ora, si ripresenta vestito come Peter Pan ( per me patetico..)strimpellando mandolini, e mandole varie, credendo di trovarsi seduto alla corte di re Artu’…ma che musica e’? e’ solo un capriccio di Blackmore, tra i tanti incredibili che ha avuto…, atto a soddisfare le paranoie interne di un chitarrista che e’ stato fantastico, ma dotato di un narcisismo folle, incapace di reggere un confronto musicale di idee, (gillan), con chi altrettanto lo era nella sua veste (vocalist)..la primadonna a comandare, voleva essere sempre lui…vai ritchie, vai a fare il menestrello a 60 anni…vestito come peter Pan…e la tua compagna da biancaneve…ma sii serio per favore…un mito annacquato…Forza sempre forza Dep purple…gillan, glover lord, paice…i veri autentici maestri di un rock perso, imitato ma unico…PER SEMPRE.

  2. chitarra elettrica ha detto:

    grande artista perchè ad un certo punto della carriera e sputtanarsi riciclandosi ha perferito la strada più difficile… tanto di cappello

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...