Chansons a la Vierge

Nel pur vasto repertorio medievale un posto di particolare rilievo occupa la produzione di brani dedicati alla Madonna ed in particolare al mistero dell’Incarnazione.
A partire dal VI-VII secolo in Occidente si diffonde con rapidità il culto della Madre di Dio a similitudine di quanto era già avvenuto in Oriente sin dai primordi del Cristianesimo: questa devozione spinge i musicisti a comporre un numero impressionante di brani di lode e di preghiera sia per uso liturgico che per semplice uso devozionale.
In Francia questa tendenza raggiunge alcune delle vette più elevate con i musicisti delle Scuole di Notre-Dame, di San Martial di Limoges e di San Victor nel XII secolo, con le rappresentative figure di Magister Perotinus e di Adam de S.Victor che possono giustamente essere considerati due capiscuola, il primo per la evoluzione dalla monodia alla polifonia, il secondo per il perfezionamento definitivo di quel genere poetico-musicale denominato Sequenza, che rappresenta uno dei punti nodali del repertorio medievale.
Nel secolo XIII con l’imperioso affermarsi della polifonia assistiamo anche ad processo di elaborazione definito “contrafactum” che vede addirittura l’uso di melodie profane alle quali vengono adattati testi mariani con un cambio radicale di significato: è il caso eclatante di Gautier de Coincy, monaco di Soissons, che rielabora melodie trovadoriche, normalmente a tema amoroso, trasformandole in elaborate lodi alla Vergine Maria.
Questa tendenza “mariana” della musica durerà per tutto il Medioevo, condizionando certamente tutta la produzione sacra e religiosa dei secoli successivi.
Un posto particolare occupa Guillaime de Machaut che con le sue grandiose composizioni chiude in maniera straordinaria il Medioevo musicale: quasi un sigillo ad una stagione che ha toccato le vette più alte della civiltà musicale europea. LM
Rassegna “Note del Timavo”
Chiesa di S.Giovanni in Tuba
Duino Aurisina (TS), Lunedì 4 ottobre 2010, ore 21.
Letizia Butterin, Eugenia Corrieri, Monica Falconio, Claudia Grimaz, voci.
Lanfranco Menga, direttore.

Informazioni su italiamedievale

Presidente Italia Medievale
Questa voce è stata pubblicata in concerti, link, medioevo. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...