Messa Gregoriana a Lecce

MessaNell’ambito della Stagione Concertistica del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, domenica 20 dicembre 2015, quarta domenica del Tempo d’Avvento, la SCHOLA GREGORIANA “CUM JUBILO”, diretta da PATRIZIA DURANTE, animerà una Santa Messa natalizia nella Chiesa di S. Giovanni Evangelista in Lecce (ore 9:00).
La Messa Gregoriana si articolerà in Introito Rorate caeli, Kyrie IX, Alleluia Veni Domine, Offertorio Ave Maria, Sanctus XIII, Agnus Dei IV, Comunione Ecce virgo e Antifona mariana Alma Redemptoris Mater.
Il canto gregoriano, la più antica espressione musicale della Chiesa cattolica latina, è al servizio della Parola rivelata. Le melodie sottolineano e amplificano i testi liturgici, porgendoli all’attenzione e alla meditazione dei fedeli. Nella quarta domenica del Tempo d’Avvento, l’introito Rorate caeli preannuncia con le parole del profeta Isaia la venuta del Salvatore che, come rugiada, farà rifiorire la terra portando giustizia: l’intonazione musicale del brano è molto espressiva, ma non complessa così da rendere comprensibili le singole frasi. L’alleluia Veni Domine invoca il Signore affinché non tardi e salvi il suo popolo dal peccato: lo stile del brano è melismatico, vale a dire ricco di fioriture che mettono in evidenza le parole più importanti. L’offertorio Ave Maria riprende l’annuncio che l’arcangelo Gabriele rivolge alla Vergine nel vangelo di Luca: la ricchezza melodica di questo canto trasforma la notissima preghiera mariana in una profonda meditazione sul mistero dell’incarnazione. Ricorrendo ancora al profeta Isaia e alla citazione che ne fa l’evangelista Matteo, il canto di comunione Ecce virgo, melodia di rara bellezza, proclama l’avvento dell’Emmanuele, Dio tra noi, ed esprime pienamente la fiduciosa attesa di Cristo. A conclusione del rito liturgico sarà intonata l’antifona Alma Redemptoris Mater che indica in Maria la ‘porta del cielo’ per i peccatori.
La Schola Gregoriana Cum jubilo si è costituita nel 2001, quale risultato dell’attività di ricerca e produzione promossa dalla professoressa Patrizia Durante nell’ambito della cattedra di Storia e Semiografia della Musica Medievale, attivata per il corso di Musica Antica del Conservatorio di Lecce. Composto da musiciste che alternano la partecipazione in tale formazione alla propria intensa attività artistica, il gruppo si dedica allo studio e alla diffusione del Canto Gregoriano e del Canto Fratto, con particolare attenzione per la trascrizione e l’esecuzione di brani rari o inediti tratti da fonti di Terra d’Otranto. Negli ultimi anni la Schola ha incluso nei propri concerti anche composizioni del repertorio medievale paraliturgico e profano.cum-jubilo-coro
Fanno parte della Schola: Antonella Alemanno, Gloria Dascenzi, Sarah Marianna Iacono, Denise Ingrosso, Vania Palumbo, Stefania Patavia, Irene Simone, Sara Valli.
Patrizia Durante è titolare della cattedra di Storia della Musica presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce. È inoltre incaricata degli insegnamenti di Storia della Musica Medievale e Organologia nei Corsi Triennali di I Livello, degli insegnamenti di Storia e Analisi del Repertorio musicale, Storia della Notazione e Paleografia musicale per il Biennio di II Livello dello stesso Conservatorio.

Informazioni su italiamedievale

Presidente Italia Medievale
Questa voce è stata pubblicata in canto, gregoriano, medievale, medioevo, musica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...