Dall’Oriente a Milano

277751523_3060248417637953_3674453135314586370_n

Contrassegnato | Lascia un commento

Musiche di Passione in cammino verso la Pasqua

3 aprile musica

Contrassegnato , , | Lascia un commento

L’amor che move il sole e l’altre stelle

27 marzo musica

Pubblicato in concerti | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Una sera con Dante

25 marzo musica

Pubblicato in artisti, concerti | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Il dolce canto e l’amoroso suono

25 marzo musica 2

Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Paradigma Medioevo

Locandina_Early Music_2022Paradigma Medioevo è il titolo del concerto che Aquila Altera presenterà giovedì 17 marzo 2022 alle ore 19,00 presso il Palazzetto dei Nobili dell’Aquila. Il concerto è inserito nella manifestazione EUROPEAN DAY OF EARLY MUSIC giunto ormai alla X edizione, un appuntamento che accende i riflettori sulla musica antica, contemporaneamente in tutta Europa, nel giorno della nascita di J. S. Bach. Coordinatrice degli eventi è REMA – Rete Europea della Musica Antica che opera sotto il patrocinio dell’UNESCO e che ha sede ad Ambronay (FR), mentre promotrice dell’appuntamento aquilano è l’associazione musicale AQUILA ALTERA. L’evento quest’anno si arricchisce di un secondo appuntamento realizzato dalla Società dei Concerti “B.Barattelli” domenica 27 marzo 2022 alle ore 18,00 presso l’Auditorium del Parco e che vedrà protagonisti Alessandro Tampieri, violino e Ottavio Dantone, clavicembalo. Il concerto Paradigma Medioevo si propone di mettere in evidenza la vivacità culturale e creativa del panorama musicale medievale italiano tra XIV e XV secolo. Tra i musicisti e i codici in programma sono presenti Francesco Landini, Antonio Zacara da Teramo, Andrea da Firenze e gli anonimi musicisti dei codici Rossi, Squarcialupi, di Londra e di Faenza e la compagine musicale impegnata, in questo interessante progetto, è ricca di musicisti specializzati nel repertorio antico.

AQUILA ALTERA

Maria Antonietta Cignitti, canto, tamburello e tammorra Carlotta Colombo, canto Luca Cervoni, canto Matteo Nardella, flauti dritti, flauto doppio, ceccola Gabriele Pro, viella Antonio Pro, liuto Beatrice Dionisi, arpa Federico Perotti, organo.

L’ingresso è libero con prenotazione al n.351 6434724.

Contrassegnato , , | Lascia un commento

La musica al tempo di Dante

20211003-WA0005La XII edizione del Festival “CaminoControCorrente” di Camino al Tagliamento (UD), che quest’anno ha come tema conduttore “AnticoAnticatoAntiquato”, propone il concerto “La musica al tempo di Dante”, eseguito dall’Ensemble Oktoechos, con le voci di Nadia Caristi, Eugenia Corrieri, Lisa Friziero, Marija Jovanovic, e diretto da Lanfranco Menga. Premesso che Dante, come tutte le persone di cultura del suo tempo, possedeva precise nozioni di scienza musicale, nelle sue opere, soprattutto la Commedia ed il Convivio, fa numerose citazioni musicali che vanno dal Canto Gregoriano alla Polifonia del suo tempo. Il Programma prende le mosse dal famoso Responsorio, Media vita in morte sumus, che ricorda proprio l’esordio della Divina Commedia, per poi proseguire con la Salve Regina e quindi l’Ave Maria cantata da Piccarda Donati nel Paradiso, così come il Sanctus solenne e grandioso che il Poeta ascolta estasiato. Non poteva mancare un riferimento ai Trovatori provenzali, tanto amati da Dante, come Arnaut Daniel e Folquet de Marseille, mentre purtroppo non abbiamo documenti musicali riferiti a Casella, quasi venerato da Dante. Dopo queste citazioni dantesche il Programma si spinge nel proporre composizioni polifoniche che dimostrano l’alto livello della cultura musicale di Firenze in quel tempo, manifestatasi soprattutto nelle forme del Madrigale, della Ballata e della Caccia: è la cosiddetta “Ars nova italiana”, ben diversa da quella francese che aveva i suoi campioni in de Vitry e in Machaut e che privilegiava soprattutto la consueta forma del Mottetto. Vengono così proposte musiche di alcuni tra i principali protagonisti di questa stagione musicale, come Francesco Landini, Andrea e Gherardello da Firenze; nei secoli successivi si vedrà il progressivo spostamento della produzione musicale verso altri centri di attività, come ad esempio Venezia, e sotto la crescente influenza della Scuola fiamminga. L’appuntamento è per Domenica 13 marzo 2022 a Camino al Tagliamento (UD) alle ore 12 presso Villa Valetudine, via Codroipo 25. Per informazioni: 340 604 3854.

Contrassegnato , , | Lascia un commento

Bestiarium. Gli animali nella devozione e nella cultura medievale

lareverdie_c2a9_stefan-schweigerSi conclude questo fine settimana il ciclo dedicato al “Bestiario sonoro”: domenica 16 gennaio 2022, nel Salone d’Onore della Pinacoteca Nazionale di Ferrara, alle ore 16,00, l’Ensemble laReverdie, una delle realtà più conosciute in ambito internazionale nel campo della musica trecentesca, si esibirà in un concerto di Ars Nova interamente dedicato al mondo animale. “Bestiarium. Gli animali nella devozione e nella cultura medievale” è un insieme di brani polifonici e strumentali di genere profano che mette insieme musicisti come Jacopo da Bologna, Giovanni da Cascia, Francesco Landini e Magister Piero, per citarne solo alcuni. Musica antica e meravigliosa, che sarà introdotta all’ascolto nella lezione che il Prof. Nicola Badolato terrà sempre in Pinacoteca il giorno prima del concerto, sabato 15 gennaio 2022 alle ore 17,00.

Per accedere agli eventi è sufficiente munirsi del biglietto d’ingresso al museo; è invece obbligatorio avere il Super green pass e la mascherina FFP2. Per info: 0532 205844.

Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Settempe Dante

9 gennaio

Per maggiori informazioni e per seguire l’evento su Facebook clicca qui !

Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

In Mundo Nascitur

71569800_107102327367448_5163609300446216192_nSi intitola In Mundo Nascitur il nuovo disco dell’Ensemble Stella Nova. Due anni di lavoro, dovendo fare i conti con i rallentamenti dovuti alla pandemia, hanno portato l’ensemble, formato da Paola Stivaletta, Peppino Forte, Luigi Di Tullio, Martina Di Bussolo e Giuseppe Zinni, a registrare undici tracce che affondano le radici nella tradizione medievale del Natale. “In una società per la quale il tempo della vita comune era scandito dal passare dei giorni, dove il sole e la luna erano le uniche testimonianze visive dello scorrere del tempo, annesso, chiaramente, al ruotare ciclico delle stagioni, il Natale si presentava come fondamentale punto di riferimento”, si legge nel libretto che accompagna il cd. L’ensemble, dopo aver pubblicato il disco, sta preparando anche l’esecuzione dal vivo dei brani. Un primo appuntamento è in calendario per sabato 8 gennaio 2022 alle ore 21,00 nella chiesa dell’Addolorata a Vasto (CH).

Contrassegnato , , , , | Lascia un commento