Musica antica medievale e rinascimentale al Castello di Montecolognola

Il castello di Montecolognola, nel comune di Magione (PG) ospita dal 27 settembre al 12 ottobre 2014 tre appuntamenti con la musica antica medievale e rinascimentale, organizzati dalla Parrocchia di Montecolognola, dal circolo Anspi “Porta Nuova” con il patrocinio del Comune di Magione (PG). Nella rassegna, la cui direzione artistica è affidata all’Ensemble Orientis Partibus di Assisi, si esibiranno alcuni tra i più famosi gruppi di questo genere musicale.
Primo appuntamento sabato 27 settembre con il gruppo Ensemble Libercantus che eseguiranno Geometrie vocali “Architetture sonore dal Medioevo ai giorni nostri” diretti da Vladimiro Vagnetti. Domenica 5 ottobre l’ ensemble Armoniosoincanto eseguirà Il laudario di Cortona “Dalla pergamena al suono” con la direzione di Franco Radicchia; domenica 12 ottobre la rassegna si chiude con l’Ensemble Orientis Partibus di Assisi con Amor mi fa cantar “Musica e poesia del 300 italiano”. Tutti i concerti, a ingresso gratuito, si tengono presso la chiesa parrocchiale Santa Maria Annunziata, alle 17.30. A seguire incontro/aperitivo con gli artisti.

Pubblicato in artisti, concerti, iniziative, medievale, medioevo, musica | Lascia un commento

I prossimi appuntamenti con l’Ensemble laReverdie

Ensemble laReverdie

Sarà possibile incontrare l’Ensemble laReverdie in ottobre nei seguenti appuntamenti:

Sabato 4 ottobre 2014, alle ore 21:00 a Modena, nella Chiesa di San Pietro, nell’ambito del Festival Grandezze & Meraviglie 2014 con il concerto “Mottetti per i Dogi di Venezia”.

Venerdì 10 ottobre 2014, alle ore 21:00 a Ancona, al Teatro sperimentale Lirio Arena con il programma: Roman de Fauvel – laReverdie e David Riondino.
Ente: Amici della Musica di Ancona.

Pubblicato in annunci, artisti, concerti, festival, medievale, medioevo, musica | Lascia un commento

“Il Canto della Sibilla” a Duino (TS)

Nell’ambito della XXVII edizione della Rassegna “Note del Timavo” organizzata dall’Associazione Punto Musicale, con la Direzione artistica di Carla Agostinello, è programmato per lunedì 29 settembre 2014 il concerto “IL CANTO DELLA SIBILLA”- Musica dai Monasteri femminili del Medioevo.
Non sono molte le notizie relative alle donne musiciste del Medioevo: in alcuni casi, come per la grande Hildegard von Bingen, le loro composizioni sono espressione autentica di una religiosità e di una sensibilità musicale particolari; come del resto può dirsi anche di Herras von Landsberg, Badessa di Hohenburg. Entrambe scrivono su ispirazione divina e per entrambe il canto è un mezzo di espressione ma anche di comunicazione con Dio.
Al mistero delle profezie apocalittiche attinge l’anonimo autore del “Canto della Sibilla”, legato alla leggenda della “visione” di Augusto riportata dai “Mirabilia Urbis Romae” (sec.XII) che ci danno una suggestiva immagine della Roma medievale. La leggenda, in cui viene inserito il vaticinio della Sibilla Tiburtina, si ricollega alle profezie messianiche di cui la IV Ecloga di Virgilio è un esempio classico; la ritroviamo poi nella “Cronica Universale” di Giovanni Malàlas (sec.VI) che a sua volta cita Timoteo, cronografo bizantino vissuto a cavallo tra V e VI secolo. Il testo del “Canto della Sibilla”, fortemente evocativo, viene ripreso da S.Agostino nel “De civitate Dei” conferendogli un significato decisamente cristiano: la mitica figura della Sibilla diventerà così nell’immaginario medievale quasi l’archetipo del Profeta e non a caso la stessa Hildegard von Bingen fu chiamata “la Sibilla del Reno” per le sue doti profetiche che sin da bambina aveva dimostrato di possedere.
Dal monastero cistercense femminile di Las Huelgas in Castiglia provengono le musiche polifoniche che probabilmente con frequenza le monache eseguivano nel corso delle sontuose cerimonie alle quali assisteva la Corte di Castiglia.
La musica contenuta in questo Codice è quasi sempre di provenienza francese, anche se non mancano brani scritti per il Monastero di Las Huelgas . Non sappiamo se ed in quale misura ci sia stato l’apporto diretto di compositrici nella scrittura o rielaborazione di alcuni brani: è comunque inequivocabile che questo repertorio facesse parte della vita musicale del Monastero di Burgos e quindi è da considerarsi lo specchio di una cultura musicale di altissimo livello vissuta nei monasteri femminili del Medioevo.

Esegue l’ ENSEMBLE OKTOECHOS con le voci di Letizia Butterin, Eugenia Corrieri, Milli Fullin e Claudia Grimaz e la direzione di Lanfranco Menga.
L’appuntamento è per le ore 21.00 presso la chiesa di San Giovanni in Tuba a Duino (Ts). Ingresso libero.
Per informazioni: www.puntomusicale.org.

Pubblicato in annunci, concerti, festival, iniziative, medievale, medioevo, musica | Lascia un commento

A chantar. Donne in Musica tra Medioevo e Rinascimento

concertoDomenica 21 settembre 2014, alle ore 17.00, presso il Monastero di Santa Maria Assunta a Cairate (VA) si terrà il concerto “A chantar. Donne in Musica tra Medioevo e Rinascimento“, una preziosissima e rarissima esecuzione di canti e musiche medioevali e rinascimentali di compositrici femminili, dal IX al XVI secolo, arricchita da alcune composizioni di autori maschili che cantano le vicende o i poemi delle dame dell’epoca, accompagnata dai racconti di vite, storie e aneddoti sulla donna.
Con Atmosphaera Ensemble composto da:
Laura Tenti, mezzosoprano, violino, ribeca
Elisa Carnelli, attrice
Elena Spotti, arpa medioevale, arpa tripla
Ester Snider, organetto portativo, spinetta
Maurizio Mingardi, viella, mandora, citola, viola da gamba, cister, campane
Progettazione e realizzazione attrezzature scenografiche: Architetto Ricardo Serrano.
Coordinamento e realizzazione abiti: Antonella Crisapulli, Elena Cialdini.

Pubblicato in annunci, canto, concerti, iniziative, medievale, medioevo, musica, rinascimento | Lascia un commento

Flores Aquileiae a Valvasone

INVITO 12

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Mottetti e polifonia medievale intorno al Codice di Montpellier

VeraSabato 20 settembre 2014, alle ore 16,00 presso l’Atrio di Palazzo Bianco a Genova si terrà il concerto “Mottetti e polifonia medievale intorno al Codice di Montpellier” con l’Ensemble CLEANTHA, Paola Cialdella, Elisa Franzetti, Vera Marenco, voci.
Ingresso Libero, nell’ambito di Rolli days – Cresta.
L’ensemble vocale femminile Cleantha nasce nel 2009 con l’intento di interpretare la polifonia a voci pari con diverse vocalità alla ricerca di un suono pieno, libero, talora graffiante. Il primo programma presentato in concerto è stato Missa Latina, dal Codice dell’Archivio Capitolare di S. Pietro (XV secolo) interpretata dal sestetto femminile su idea di Salvatore Sciammetta con l’intervento di solisti d’eccezione quali Vittorio Ghielmi (viola da gamba) e Khaled Arman (rubab a plettro). Attualmente la formazione varia dalle tre alle sei voci e si dedica al repertorio polifonico medievale.

Pubblicato in canto, concerti, iniziative, medievale, medioevo, musica | Lascia un commento

Quando l’aere comenza a farsi bruno

Giovedì 11 settembre 2014 a Civate (Lecco) è prevista un’articolata iniziativa dedicata al Medioevo. Il contesto è costituito da uno dei più importanti ritrovamenti artistici avvenuti in Italia ultimi anni, la Casa del Pellegrino, che alle ore 21 ospiterà un concerto dell’ensemble LaReverdie, uno dei gruppi più acclamati a livello mondiale nel campo della musica antica.
Il nome del sito si richiama alla probabile esistenza di un Ospedale appartenente al grande monastero benedettino di Civate. Trasformato successivamente in una casa elegante, le sue sale furono decorate con uno splendido ciclo di affreschi che raffigura attività e momenti di svago tipici di un ambiente ricco e raffinato nella società lombarda del primo Quattrocento: le scene illustrano episodi legati al tema della caccia (al cinghiale, al falcone, al cervo) e alla vita di corte. In entrambe le stanze, inoltre, sono inseriti dei simboli religiosi. Rarissima è la sopravvivenza di affreschi profani come questo, dipinti in case private. Tanto più che si tratta di una realizzazione affascinante, caratterizzata da colori vivaci, fra i quali spicca il rosso carminio usato come sfondo.
Il programma musicale del concerto, dal titolo Quando l’aere comenza a farsi bruno, si armonizza con il meraviglioso edificio che lo ospita. Le voci e gli strumenti medievali dell’Ensemble laReverdie propongono infatti un’escursione nella poesia e nella musica composta fra il Tre e il Quattrocento nelle corti del Nord Italia. I testi richiamano ciò che si ammira dipinto sulle pareti: sono descritte le cacce, i divertimenti, gli amori, il potere e la magnificenza dei signori dell’epoca, in una parola la vita della società raffinata ed elegante della Lombardia al tempo dei Visconti.
Ma non è tutto. Prima del concerto, alle ore 19, sarà imbandita una Cena cortese, elegante riproposizione del menù di una casa elegante del Quattrocento lombardo: vini speziati, cacciagione e altre delizie saranno proposte ai partecipanti grazie alla ricerca espressamente effettuata dall’Istituto “Aldo Moro” di Valmadrera, che ne cura la realizzazione. Il costo è di soli euro 18 (prenotarsi al n. 0341 580359).
Dalle ore 18 è possibile partecipare alla visita guidata della Casa del Pellegrino a cura dell’associazione Luce Nascosta. L’evento si svolge nell’ambito di VOCES – Festival di musica tradizionale e antica organizzato da Res Musica con il contributo di Regione Lombardia, Provincia di Lecco, Comune di Civate, e con il sostegno di Banca della Valsassina e Acel Service.

Pubblicato in banchetto, concerti, festival, iniziative, medievale, medioevo, musica, visite guidate | 1 commento