“Le Roman de Fauvel” su Radio3

Lunedì 13 ottobre 2014, alle ore 20.30, sarà trasmesso su Radio3 il concerto dell’ensemble laReverdie registrato il 5 maggio 2014, al teatro Olimpico di Roma per la per la stagione dell’Accademia Filarmonica Romana con il Programma: “Le Roman de Fauvel” con David Riondino (voce recitante).
laReverdie svolge una regolare e intensa attività concertistica in Italia e in diversi paesi esteri tra cui Svizzera, Germania, Austria, Inghilterra, Belgio, Olanda, Francia, Spagna, Portogallo, Slovenia, Polonia, Messico. Ha registrato concerti e programmi radiofonici e televisivi in tutta Europa e in Messico. Ha collaborato, in progetti speciali, con Franco Battiato, Moni Ovadia, Carlos Núñez, Teatro del Vento, Gerard Depardieu, Mimmo Cuticchio e David Riondino.

Pubblicato in annunci, concerti, medievale, medioevo, musica, radio | Lascia un commento

Musica a Tavola. Bacco e il buon mangiare nella musica antica

SantuccioTeatro Santuccio – Via Sacco 10 – Varese – Venerdì 17 ottobre 2014 – ore 21:00
Monastero di Santa Maria Assunta – Cairate (VA) – Sabato 18 ottobre 2014 – ore 17:00
Chancon, frottole, canti carnascialeschi e madrigali sul vino e il cibo tra Medioevo e Rinascimento con Atmosphaera Ensemble.
Si parte nel concerto dai canti del troviere Colin Muset e dal Jeu de Robin et Marion di Adam della Halle, alle realistiche immagini dei Carmina Burana Potoria dedicati alla taverna e a Bacco, per pas- sare successivamente alle delicate liriche di Dufay che richiamano il vino. Non mancano alla fine del Trecento il metaforico uso del cibo nell’anonima “De mia farina fo le mie lasagne” o nei versi del Saporetto di Simone Prudenzani.
L’allegria fa da padrona a tutte le composizioni che attraversano il Rinascimento. Non potrebbe essere altrimenti quando si eseguono i canti carnascialeschi del tempo di Lorenzo de’ Medici: da “Mastro Barileto” che si vanta di saper fare bene “il mestiere del cucinare” al canto “Noi sian, don- ne, Maestre di Cardoni”. Gli italiani con le frottole ci ricordano dei panettieri che sfornano “Pan de miglio caldo, caldo”. I francesi non sono da meno con i loro tourdion e le chanson come “Quand je bois le vin clairet”. Bacco accompagna il concerto fino alla fine del Cinquecento fino alle vinate di Orazio Vecchi.Cairate
Musiche divertenti e spensierate, ma non di meno raffinate, che nascondono innumerevoli punti di contatto con la cultura storica del cibo e del vino di quei tempi e dei nostri tempi.
La nostra attrice conduce il concerto con deliziose e divertenti recitazioni e interpretazioni di storie, poesie e aneddoti di quei secoli, senza far mancare alcune ricette storiche di cucina particolarmente intriganti.
Il programma prevede oltre ai brani vocali con testi dedicati al cibo e al vino dal XII all’inizio del XVII secolo l’esecuzione di musiche strumentali da intrattenimento eseguite con strumenti musicali specifici per ogni epoca presa in esame.
Atmosphaera Ensemble
Laura Tenti mezzosoprano, violino, ribeca
Elisa Carnelli attrice
Elena Spotti arpa medioevale, arpa tripla
Ester Snider organetto portativo, spinetta
Battaglia Dario baritono, spinetta
Maurizio Mingardi viella, mandora, citola, viola da gamba, cister, campane

Pubblicato in annunci, canto, concerti, medievale, medioevo, musica, rinascimento | Lascia un commento

“Cantasi come..” la pratica del travestimento spirituale nel XV secolo

AFFICHEInfo: www.musicaround.org.

Pubblicato in concerti, festival, medievale, medioevo, musica | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Deh levate la stringa da lo petto

Domenica 5 ottobre 2014 alle ore 17,00 nel Salone Borromini della Biblioteca Vallicelliana in Piazza della Chiesa Nuova, 18 a Roma si terrà il concerto “Deh levate la stringa da lo petto” Madrigali, frottole, villanelle e villancicos nel Rinascimento Europeo.
Silvia Scozzi voce; Simone Colavecchi voce, liuto.
Concerto organizzato nell’ambito della “Domenica di carta 2014: la voce della storia e dei libri” in collaborazione con la Biblioteca Vallicelliana e il MiBACT.
Ingresso libero, è necessaria la prenotazione: tel. 0668802671.

Pubblicato in concerti, iniziative, musica, rinascimento | Lascia un commento

Musica antica medievale e rinascimentale al Castello di Montecolognola

Il castello di Montecolognola, nel comune di Magione (PG) ospita dal 27 settembre al 12 ottobre 2014 tre appuntamenti con la musica antica medievale e rinascimentale, organizzati dalla Parrocchia di Montecolognola, dal circolo Anspi “Porta Nuova” con il patrocinio del Comune di Magione (PG). Nella rassegna, la cui direzione artistica è affidata all’Ensemble Orientis Partibus di Assisi, si esibiranno alcuni tra i più famosi gruppi di questo genere musicale.
Primo appuntamento sabato 27 settembre con il gruppo Ensemble Libercantus che eseguiranno Geometrie vocali “Architetture sonore dal Medioevo ai giorni nostri” diretti da Vladimiro Vagnetti. Domenica 5 ottobre l’ ensemble Armoniosoincanto eseguirà Il laudario di Cortona “Dalla pergamena al suono” con la direzione di Franco Radicchia; domenica 12 ottobre la rassegna si chiude con l’Ensemble Orientis Partibus di Assisi con Amor mi fa cantar “Musica e poesia del 300 italiano”. Tutti i concerti, a ingresso gratuito, si tengono presso la chiesa parrocchiale Santa Maria Annunziata, alle 17.30. A seguire incontro/aperitivo con gli artisti.

Pubblicato in artisti, concerti, iniziative, medievale, medioevo, musica | Lascia un commento

I prossimi appuntamenti con l’Ensemble laReverdie

Ensemble laReverdie

Sarà possibile incontrare l’Ensemble laReverdie in ottobre nei seguenti appuntamenti:

Sabato 4 ottobre 2014, alle ore 21:00 a Modena, nella Chiesa di San Pietro, nell’ambito del Festival Grandezze & Meraviglie 2014 con il concerto “Mottetti per i Dogi di Venezia”.

Venerdì 10 ottobre 2014, alle ore 21:00 a Ancona, al Teatro sperimentale Lirio Arena con il programma: Roman de Fauvel – laReverdie e David Riondino.
Ente: Amici della Musica di Ancona.

Pubblicato in annunci, artisti, concerti, festival, medievale, medioevo, musica | Lascia un commento

“Il Canto della Sibilla” a Duino (TS)

Nell’ambito della XXVII edizione della Rassegna “Note del Timavo” organizzata dall’Associazione Punto Musicale, con la Direzione artistica di Carla Agostinello, è programmato per lunedì 29 settembre 2014 il concerto “IL CANTO DELLA SIBILLA”- Musica dai Monasteri femminili del Medioevo.
Non sono molte le notizie relative alle donne musiciste del Medioevo: in alcuni casi, come per la grande Hildegard von Bingen, le loro composizioni sono espressione autentica di una religiosità e di una sensibilità musicale particolari; come del resto può dirsi anche di Herras von Landsberg, Badessa di Hohenburg. Entrambe scrivono su ispirazione divina e per entrambe il canto è un mezzo di espressione ma anche di comunicazione con Dio.
Al mistero delle profezie apocalittiche attinge l’anonimo autore del “Canto della Sibilla”, legato alla leggenda della “visione” di Augusto riportata dai “Mirabilia Urbis Romae” (sec.XII) che ci danno una suggestiva immagine della Roma medievale. La leggenda, in cui viene inserito il vaticinio della Sibilla Tiburtina, si ricollega alle profezie messianiche di cui la IV Ecloga di Virgilio è un esempio classico; la ritroviamo poi nella “Cronica Universale” di Giovanni Malàlas (sec.VI) che a sua volta cita Timoteo, cronografo bizantino vissuto a cavallo tra V e VI secolo. Il testo del “Canto della Sibilla”, fortemente evocativo, viene ripreso da S.Agostino nel “De civitate Dei” conferendogli un significato decisamente cristiano: la mitica figura della Sibilla diventerà così nell’immaginario medievale quasi l’archetipo del Profeta e non a caso la stessa Hildegard von Bingen fu chiamata “la Sibilla del Reno” per le sue doti profetiche che sin da bambina aveva dimostrato di possedere.
Dal monastero cistercense femminile di Las Huelgas in Castiglia provengono le musiche polifoniche che probabilmente con frequenza le monache eseguivano nel corso delle sontuose cerimonie alle quali assisteva la Corte di Castiglia.
La musica contenuta in questo Codice è quasi sempre di provenienza francese, anche se non mancano brani scritti per il Monastero di Las Huelgas . Non sappiamo se ed in quale misura ci sia stato l’apporto diretto di compositrici nella scrittura o rielaborazione di alcuni brani: è comunque inequivocabile che questo repertorio facesse parte della vita musicale del Monastero di Burgos e quindi è da considerarsi lo specchio di una cultura musicale di altissimo livello vissuta nei monasteri femminili del Medioevo.

Esegue l’ ENSEMBLE OKTOECHOS con le voci di Letizia Butterin, Eugenia Corrieri, Milli Fullin e Claudia Grimaz e la direzione di Lanfranco Menga.
L’appuntamento è per le ore 21.00 presso la chiesa di San Giovanni in Tuba a Duino (Ts). Ingresso libero.
Per informazioni: www.puntomusicale.org.

Pubblicato in annunci, concerti, festival, iniziative, medievale, medioevo, musica | Lascia un commento